Torino: sigarette elettroniche alla marijuana a scuola, 17 indagati

sigaretta elettronica 17/02/2016 - Spacciavano sigarette elettroniche all'hashish o alla marijuana che venivano poi fumate nel giardino di una scuola di Torino.

A scoprirlo i carabinieri che, in collaborazione la procura dei minori del capoluogo piemontese, hanno notificato sette misure cautelari ad altrettanti minorenni. Indagate altre dieci persone a piede libero ritenute responsabili a vario titolo, del reato di spaccio di sostanze stupefacenti continuato e aggravato dall’aver offerto la sostanza stupefacente a persone di minore età.

L’inchiesta ha avuto origine dalla segnalazione del dirigente scolastico dell’istituto alberghiero Colombatto. Le indagini hanno verificato che la rete di spaccio partiva dall’istituto per estendersi poi al capoluogo e ad alcuni comuni limitrofi. Le sigarette venivano costruite smontando vaporizzatori portatili e poi venivano fumate da alcuni studenti durante l’intervallo.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 17-02-2016 alle 15:25 sul giornale del 18 febbraio 2016 - 233 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, sigaretta elettronica, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/atP3