Val Pellice: uccide la figlia e spara alla moglie

pistola 19/09/2008 - Una grave tragedia familiare ha sconvolto il tranquillo comune di Luserna San Giovanni in Val Pellice, in provincia di Torino.



Forse la depressione, forse un raptus, ma quello che è certo è che non doveva andare a finire così quando improvvisamente Matteo Gliatta di 48 anni cittadino di Luserna, ha impugnato la pistola e ha sparato contro sua figlia di soli 8 anni.

Era andato a prenderla a scuola e quando è salita in macchina, lui, suo padre, ha fatto fuoco, uccidendola.

Poi ha proseguito nei suoi intenti e dopo aver chiuso la figlia nel bagagliaio è passato alla moglie.

Con una scusa ha convinto la donna ad andare con lui in una strada poco frequentata e le ha sparato colpendola ad un polmone.

L'uomo poi ha tentato il suicidio sparandosi, ma è sopravvissuto ed ora si trova in gravi condizioni in ospedale, dove si trova anche la moglie rimasta soltanto ferita dall'arma da fuoco.


di Alessandra Tronnolone
redazione@viveresenigallia.it



Questo è un articolo pubblicato il 19-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 19 settembre 2008 - 335 letture

In questo articolo si parla di cronaca, suicidio, alessandra tronnolone, omicidio, torino, pistola, Torre Pellice, articolo